Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Pescarmona non lascia l'Usl: «continuerò a lavorare con la mente e con il cuore con piena dedizione alla Valle d’Aosta»

comunicato stampa
Angelo Pescarmona

"Nelle ultime settimane aveva preso corpo, sulla base di comunicazioni mediatiche comparse su alcune testate piemontesi e riprese dalla carta stampata locale l’ipotesi di una mia dimissione dalla funzione di Commissario dell’AUSL della Valle d’Aosta dove avevo preso servizio lo scorso 7 marzo 2018 - dichiara il commissario dell'Azienda Usl della Valle d'Aosta, Angelo Michele Pescarmona - non nascondo che la notizia aveva qualche fondamento e che siamo arrivati ad un passo dalla formalizzazione dell’incarico di Direzione di vertice di una ASL piemontese".

"Io ho però posto la pregiudiziale di un adeguato periodo di preavviso - continua - che potesse dar modo alla Giunta Regionale della Valle d’Aosta di dare all’AUSL una "governance" stabile. Per me era doveroso fare in modo che non vi fossero scossoni nella gestione di una Azienda alla quale sono affezionato e nella quale ho lavorato con tutto me stesso ed ho apprezzato l’impegno e l’alta professionalità di tanti Dirigenti e dipendenti. Questo mio irrigidimento sulla decorrenza dell’incarico ha fatto tramontare l’ipotesi di nomina che avrebbe dovuto concretizzarsi il 26 luglio con decorrenza dell’incarico dal 1° agosto 2019".

"Tutto ciò premesso sciolgo ogni diversa ipotesi - conclude Pescarmona - e, nell’auspicio che ciò venga accolto con piacere, comunico che continuerò a lavorare con la mente e con il cuore con piena dedizione alla Valle d’Aosta”.

timeline

podcast "listening"