Gentile visitatore,

se sei su 12vda è chiaro che apprezzi il nostro lavoro giornalistico, che si può leggere, ascoltare e vedere senza dover pagare nulla, nel rispetto di un'informazione libera ed indipendente.
12vda è una testata che non è supportata da lobby politiche, commerciali o sociali, e si sostiene esclusivamente con la pubblicità, che è non assolutamente invasiva, non prevede fastidiosi "pop up" o "finte notizie".

Il nostro lavoro quotidiano richiede infatti tempo e denaro ed i ricavi della pubblicità ci aiutano a tenere in piedi questa testata giornalistica.

Se leggi questo messaggio vuol dire che hai attivato un "adblocker", che blocca automaticamente e non permette di vedere la pubblicità. Nel rispetto del nostro lavoro ti chiediamo quindi di disattivarlo ed anzi, se di tuo interesse, di cliccare sui nostri banner.

In questo modo potremmo restare on line, indipendenti e liberi di raccontare la Valle d'Aosta come la vediamo noi.

Grazie.

Ad agosto prosegue l'esame dei provvedimenti legislativi sugli Enti locali da parte della prima e seconda Commissione del Consiglio Valle

comunicato stampa

La prima Commissione "Istituzioni e Autonomia" e la seconda Commissione "Affari generali", riunite congiuntamente martedì 6 agosto 2019, hanno proseguito il loro lavoro sul disegno di legge che contiene disposizioni urgenti per il reclutamento di Segretari degli Enti locali della Valle d’Aosta.

«Le Commissioni - spiegano i Presidenti della prima e della seconda Commissione, Patrizia Morelli (AV) e Pierluigi Marquis (SA) - hanno convenuto di voler procedere ad alcune verifiche tecniche finali, prima di votare la legge che verrà iscritta al primo Consiglio utile di settembre. L'obiettivo condiviso è di mettere i comuni nella condizione di disporre di un numero adeguato di Segretari, in vista del rinnovo dei Consigli comunali previsto per il 2020.»

Nella stessa riunione, le Commissioni hanno anche trattato la proposta di legge dei gruppi Misto, Lega VdA e Mouv', volta a modificare la disciplina dell'esercizio associato di funzioni e servizi comunali (l.r. 6/2014). In merito, hanno audito una rappresentanza del Consiglio permanente degli Enti locali. Per i Presidenti Morelli e Marquis, «quello di oggi è stato un primo incontro su un tema che vedrà coinvolte le Commissioni, in collaborazione con la Giunta regionale e con il Cpel. È stata l'occasione per ricordare come la legge in questione abbia fatto fare dei passi in avanti in termine di collaborazione tra gli Enti, ma che la sua applicazione abbia anche fatto emergere delle criticità che vanno affrontate. Le Commissioni si ritroveranno a settembre, dopo aver acquisito la documentazione a cui il Consiglio permanente degli Enti locali sta ancora lavorando.»